submit feed

Trieste – Mongolia

Visti Kazakhstan

Visti no comments »

Per i Visti d’ingresso nel territorio kazako è necessario:

– Richiesta presentata in forma scritta all’Ufficio Consolare;

– Passaporto (valido per almeno 6 mesi dopo la scadenza del visto);

Modulo di richiesta e la Dichiarazione (compilati e firmati);

– Foto (formato 3 x 4; sullo sfondo chiaro).

– Fotocopia del libretto del veicolo.

I costi saranno, per noi che faremo due ingressi, di 45 $ a persona. Questo perché richiederemo un visto di transito, il quale non potrà avere durata superiore a giorni 5, e un visto turistico.

Si devono richiedere le coordinate bancarie per il bonifico al Consolato Kazako. Allo stato attuale  i dati sono i seguenti:

Banca di Roma – Ag. n° 27 – Via di Villa Severini, 72 – Roma

C/C 000053000 – CAB 05055 – ABI 3002 – IBAN IT29TO300205055USD000053000

Telefono filiale: 06,36381881/85

In realtà fare a loro un bonifico non è così semplice. Di fatto il conto è estero e in dollari, nonostante sia domiciliato in una banca italiana. Noi abbiamo perso 10 giorni, per riuscire a farlo. Il primo bonifico ci è stato restituito respinto. Abbiamo dovuto recarci in una filiale Unicredit, del quale il Banco di Roma fa parte, far telefonare all’impiegato di turno al corrispondente del Banco di Roma, affinchè gli venga dettata passo, passo la procedura da eseguire.

Importo del bonifico, compreso spese: 130,60 Euro

Finalmente si preparano i mezzi

Preparazione Mezzi 1 Comment »

Abbiamo finalmente incominciato i lavori sulla prima delle due panda.

E’ evidente che ha la guarnizione di testa bruciata, i sintomi ci sono tutti: mangia acqua, l’olio è emulsionato e nella vaschetta di espansione si vedono affiorare delle bollicine. Urge sostituirla!

In poche mosse il motore è smontato! La guarnizione di testa si potrebbe anche sostituire lasciando il basamento del motore montato sulla panda, ma decidiamo di smontare comunque tutto per controllare, ed eventualmente sostituire anche altri componenti “sensibili”. In un pomeriggio abbiamo il motore a terra, pronto per lavorarci comodamente attorno.

0011

Anche se non ce ne sarebbe bisogno, in previsione di un uso gravoso, decidiamo comunque di tirar giù il cambio e sostituire la frizione. Dal momento che abbiamo il motore sul banco ed il costo dei ricambi è abbordabile, sarebbe sciocco non farlo. E poi il disco usato che smontiamo ce lo porteremo di scorta durante il viaggio… non si sa mai!

002

Abbiamo fatto rettificare la testa della nostra panda. La spianatura è indispensabile per una buona riuscita del lavoro; ciò assicura una pressione uniforme su tutta la guarnizione di testa. Il lavoro va eseguito con cura e le viti vanno serrate con la chiave dinamometrica.

003

Una pulitina all’alternatore è d’obbligo, approfittando del fatto che è già smontato. I suoi cuscinetti vanno accuratamente ingrassati. E con il tornio ed un po’ di “carta a mille” abbiamo pulito l’ indotto.

004

Approfittando della mancanza dl motore, eseguiamo anche una revisione completa dell’ avantreno. Testine di sterzo nuove, ingrassaggio della scatola di sterzo e relativi nuovi soffietti in gomma, sostituzione dei cuscinetti ai mozzi e controllo generale dei braccetti anteriori. Gli ammortizzatori invece per il momento li rimontiamo così come stanno, decideremo in seguito cosa fare nel reparto sospensioni.

005

Un discorso a parte va fatto per i giunti dei semiassi. Prima della partenza vale la pena controllarli. I nostri sono buoni; vanno solo smontati, puliti con cura e riassemblati, ingrassandoli per bene con del grasso nero grafittato. E’ un’operazione delicata che richiede molta pazienza. Sostituiamo anche le cuffie in gomma che sono fondamentali per non far entrare lo sporco nei giunti e non farne uscire il grasso.

006

Anche dischi e pastiglie sono nuovi, ma credo dovremo revisionare anche le pinze, dal momento che una in autostrada una era rimasta leggermente frenata.

007

Cinghie nuove, paraolii nuovi, pompa dell’acqua sostituita… davide ha anche voluto verniciare di rosso il coperchio punterie! Un’altra serataccia in officina ed il motore è di nuovo nella nostra “ferrari”, pronto per essere provato.

008

;